Un percorso di psicoterapia si può intraprendere quando si avverte una sofferenza emotiva e/o psicosomatica, quando si vivono situazioni dolorose e complesse che appaiono vincolanti, quando ci si accorge di vivere relazioni conflittuali che recano sofferenza a sè stessi e agli altri. In generale iniziare una psicoterapia può essere utile nel momento in cui si sta vivendo una fase critica e si presentano sensazioni di malessere che possono interferire con il benessere psicofisico e la qualità di vita del singolo, della coppia e della famiglia.
Lo scopo della psicoterapia è promuovere una profonda riflessione e avviare il processo di cambiamento. Partendo dalle risorse presenti, la psicoterapia offre alle persone la possibilità di far emergere nuovi significati, di trovare modi più funzionali per affrontare situazioni problematiche, di fronteggiare e superare blocchi emotivi e relazionali al fine di trovare modi nuovi di pensare sè stessi e gli altri significativi, riavviando in questo modo il processo di crescita. L’intervento psicoterapeutico non ha una durata prestabilita ma si evolve a seconda della tipologia di problematica e dei personali tempi di cambiamento. Può svolgersi con sedute individuali, di coppia e familiari a seconda delle singole esigenze e della tipologia di disagio emergente.